Marketing sociale


La Casa della Giovane non promuove azioni di marketing: informa e collabora direttamente con il  Dipartimento della Sanità e della Socialità (DSS), attraverso la persona di riferimento all'Ufficio Invalidi, circa  eventuali posti disponibili, in modo da poter organizzare le ammissioni e accogliere nuove ospiti.

GRUPPO TARGET

La Casa della Giovane dà ospitalità a donne che presentano problematiche riconosciute dall’Assicurazione Invalidità.

Non sono ammesse persone con problemi di alcoolismo e/o tossicodipedenza.

E’ stato stabilito che le ospiti potranno risiedere nella Casa dalla maggiore età fino all'età di pensionamento, eventuali eccezioni devono essere accordate dall'Ufficio Invalidi.

AMMISSIONE

Dopo la segnalazione da parte dell'Ufficio Invalidi, è prevista una visita della Casa della giovane e degli appartamenti protetti durante la quale si prende visione del Regolamento .

Se la motivazione per un collocamento sussiste e vi è  disponibilità di posti, viene organizzato un incontro con la Direzione e in caso d’esito positivo si firmano il Regolamento, che definisce i diritti e gli obblighi, e il contratto.

Le rette sono fissate in conformità alle Direttive cantonali.

DIMISSIONE

Un’ospite può essere dimessa poiché desidera cambiare progetto, ha raggiunto un’autonomia tale che le permette di vivere da sola o di rientrare in famiglia, oppure perché la Struttura risulta inadeguata per la sua situazione (impossibilità di condividere un programma e degli obiettivi, non rispetto del Regolamento, mancata  compliance). Qualora l’ospite non condividesse la decisione di dover lasciare la Casa, può inoltrare ricorso al Comitato e, in seguito, come da Regolamento della Casa della giovane, rivolgersi all'Ufficio Invalidi, quale ente di conciliazione.